Text Widget

Ut tellus dolor, dapibus eget, elementum vel, cursus eleifend, elit. Aenean auctor wisi et urna. Aliquam erat volutpat. Duis ac turpis

NEWS

LABBRA: Le novità tra filler e medicina estetica

Acido Jaluronico e Peptidi

 

Le formulazioni che associano acido ialuronico e peptidi sono una delle ultime novità nel campo degli iniettabili per la bocca. “Rispetto ai filler tradizionali sonodinamici, ovvero svolgono anche un’azione di ricostruzione, perché contengono ingredienti di moderna concezione biochimica, costituiti da sequenze di aminoacidi simili a quelle della parte attiva di una proteina. Grazie a questa caratteristica stimolano i fibroblasti a produrre collagene, proteina gelatinosa che dona compattezza e turgore” dice il professor Lucio Miori, specialista in dermatologia.
I risultati possono durare circa 8-12 mesi. Costo a partire da 300 euro.

 

https:// www.iodonna.it/bellezza/viso-e-corpo/2019/11/22/labbra-volume-come-scarlett-johansson-le-novita-filler-e-medicina-estetica-trattamenti-volumizzanti/

Continue Reading Share

Le nuove tecniche per combattere l'acne

Il messaggio? L’acne non è più un ineluttabile tributo da pagare all’adolescenza, qualcosa di fisiologico che deve fare il suo corso (“passa quando ci si sposa”, dicevano le nostre nonne), ma una dermatite che può e deve essere curata.
Dermatologi e medici estetici, infatti, hanno sempre più frecce al loro arco, per evitare che brufoletti, pustole e punti neri rovinino l’immagine allo specchio di molti teenager, proprio quando sgusciano dalla famiglia per debuttare in società.

I peeling dermopurificanti
La tendenza più attuale non è puntare sui farmaci, che hanno comunque degli effetti collaterali, ma fare un ciclo di trattamenti mininvasivi (perfetti anche in caso di acne tardiva, in età adulta) in grado di purificare la cute e di inibire la secrezione di sebo.
Tra questi, troviamo i peeling dermatologici, che utilizzano un mix di sostanze acide pronte a esfoliare la pelle in profondità, per rimuovere i comedoni (punti neri) e i punti bianchi (detti anche comedoni chiusi).
«Gli acidi più usati per curare l’acne in fase attiva sono il salicilico, il tricloroacetico e la resorcina, che viene usata fino al 18%», puntualizza il dottor Lucio Miori, dermatologo a Peschiera del Garda (Verona). Qualunque sia il cocktail prescelto, i peeling vanno applicati sul viso sotto forma di lozioni o di gel, lasciati agire per pochi minuti (da 2 a 5) e sciacquati con acqua fresca. Provocano un leggero rossore, microcrosticine che cadono in pochi giorni e la cosiddetta comedolisi, lo “scioglimento” degli antiestetici comedoni. L’importante è non fermarsi a un solo trattamento ma programmare un ciclo di 3-4 peeling dermatologici, uno al mese (circa 120 € l’uno).

La nuova frontiera nella cura
Una valida alternativa alle maschere-peeling è offerta dal microneedling, oggi molto di moda grazie all’avvento di particolari penne a scatto che celano in punta tanti minuscoli aghetti. «In pratica la pelle viene sottoposta a tante rapidissime microperforazioni che levigano l’epidermide, rinnovandola ed eliminando brufoletti e imperfezioni.

In questo modo, infatti, si stimola la neosintesi di collagene ed elastina. Seduta dopo seduta (ne servono da 3 a 5) la pelle appare più liscia e meno soggetta a eruzioni cutanee, mentre la produzione di sebo diminuisce», spiega il dottor Lucio Miori. Durante la seduta è possibile veicolare nella profondità del derma principi attivi ad azione antiseborroica, approfittando degli invisibili “fori” aperti nell’epidermide. «Una buona sinergia si crea con una nuova sostanza chiamata Ptx, un insieme di peptidi biomimetici ideato in laboratorio, che inibisce l’attività delle ghiandole sebacee», prosegue il dottor Miori. «Se si fa penetrare durante la seduta di microneedling, e si utilizzano poi creme a base di Ptx per la cura domiciliare, la riduzione di sebo sfiora l’80% in un mese, come dimostrano i test clinici».

https://www.starbene.it/salute/problemi-soluzioni/acne-nuove-tecniche-per-combattere/

Continue Reading Share

5 ottimi motivi per provare l'agopuntura: ecco i benefici

I benefici dell’agopuntura sono diversi, tutti accertati anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Spesso viene vista con diffidenza dalle persone, perché sostanzialmente si tratta di un sistema medico prescientifico basato sull’energia che scorre nei meridiani. Per quanto possa sembrare astratta, questa pratica può portare concreti benefici psicofisici ai pazienti. Eccone i principali:

I benefici dell’agopuntura: cura ansia, depressione e mal di testa

Catalogati come “disturbi dello shen” (cioè dello spirito), ansia, depressione e attacchi di panico si curano bene con l’agopuntura. Premettendo che l’agopuntura è una pratica indolore, gli aghi hanno un effetto rilassante nel 90% dei casi e sono particolarmente utili in caso di fenomeni di ansia transitoria legati a periodi difficili. E ancora: cura nel 70% casi emicrania e cefalea. Già dopo tre o quattro sedute aiuta a diminuire l’intensità e la frequenza delle crisi.

I benefici dell’agopuntura: migliora il sonno

L’agopuntura regola anche il ritmo circadiano, migliorando la qualità del sonno e attenuando sia la difficoltà ad addormentarsi sia i risvegli troppo precoci. Permette di trascorrere svariate ore di sonno mantenendo il corpo e la mente in completo rilassamento, pronti per un risveglio pieno di energie.

I benefici dell’agopuntura: cura dolori cervicali, mal di schiena e contratture

Recenti studi sulle terapie del dolore, hanno messo in evidenza che l’agopuntura regola la sua percezione a livello celebrale. È consigliata quindi per trattare dolori cervicali, mal di schiena, sciatalgie, sindrome del tunnel carpale e tendiniti. Bastano da due a quattro sedute per alleviare anche il dolore più intenso.

I benefici dell’agopuntura: cura le malattie “da raffreddamento”

Come asma bronchiale, tosse, bronchite e rinite. In particolar modo, è molto utile soprattutto per prevenire le affezioni delle prime vie aeree. Secondo la medicina tradizionale cinese, la stimolazione di punti mediante aghi stimola la formazione e la distribuzione dell’energia difensiva, che contrasta l’entrata delle energie patogene esterne. Come fare? Bastano cicli di circa dieci sedute, da effettuarsi una o due volte la settimana, prima della stagione autunnale, in modo che l’organismo sia pronto ad affrontare le aggressioni dell’inverno.

I benefici dell’agopuntura: fa anche dimagrire?

Sollecitando con gli aghi alcuni punti del corpo, il metabolismo riesce ad accelerare. Questo aiuta a perdere peso, a ridurre i cuscinetti di grasso e abbassare eventuali alti livelli di colesterolo. Non solo: un buon metabolismo aiuta anche a eliminare più tossine dall’organismo.

Continue Reading Share

Trattamenti laser per la rimozione di tatuaggi e iperpigmentazioni

La correzione dei difetti visivi

LABBRA: Le novità tra filler e medicina estetica

Acido Jaluronico e Peptidi   Le formulazioni che associano acido ialuronico e peptidi sono una delle ultime novità nel campo degli iniettabili per la bocca. “Rispetto ai filler tradizionali sonodinamici, ovvero svolgono anche un’azione di ricostruzione, perché contengono ingredienti di moderna concezione biochimica, costituiti da sequenze di aminoacidi simili a quelle della parte attiva di una proteina. Grazie a questa […]

Le nuove tecniche per combattere l’acne

Il messaggio? L’acne non è più un ineluttabile tributo da pagare all’adolescenza, qualcosa di fisiologico che deve fare il suo corso (“passa quando ci si sposa”, dicevano le nostre nonne), ma una dermatite che può e deve essere curata. Dermatologi e medici estetici, infatti, hanno sempre più frecce al loro arco, per evitare che brufoletti, […]

5 ottimi motivi per provare l’agopuntura: ecco i benefici

I benefici dell'agopuntura sono diversi, tutti accertati anche dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Spesso viene vista con diffidenza dalle persone, perché sostanzialmente si tratta di un sistema medico prescientifico basato sull’energia che scorre nei meridiani. Per quanto possa sembrare astratta, questa pratica può portare concreti benefici psicofisici ai pazienti. Eccone i principali: I benefici dell’agopuntura: cura [...]

Epilazione definitiva: luce pulsata o laser?

Ecco quali sono i nostri consigli, le controindicazioni e le differenze tra i due trattamenti.

I vantaggi del Rinofiller rispetto alla Rinoplastica

Rinofiller o Rinoplastica? Risponde il dott. Lucio Miori, direttore del Centro Medico Miori, tra le pagine della rivista Vogue.

Presentazione Associazione Medica LESC

Il Centro Medico Miori è lieto di presentare l’Associazione LESC (Lipo Emulsione Sotto Cutanea), diventandone la sede ufficiale.
L’Associazione è costituita da Dermatologi, Chirurghi Plastici e Medici Estetici presenti su tutto il territorio italiano.

Nuovo sito online

È finalmente online il nuovo sito del Centro Medico Miori. Un impianto di ultimissima generazione, creato per per rendere fruibile a tutti la grande varietà di servizi e di trattamenti che oggi sono a disposizione della medicina estetica.

I nuovi filler a base di acido ialuronico con peptidi biomimetici

L’impiego dei filler, per combattere le rughe e i segni del tempo, è in costante crescita. Secondo i dati di Asaps (American Society for Aestetic Plastic Surgery), l’anno scorso c’è stato un incremento del 5,1% dell’impiego di filler&botox e negli ultimi cinque anni di oltre il 40%